Cosa vedere a Zoagli, l’antico borgo del Tigullio

zoagli

C’è un borgo, incastonato tra le verdi colline e l’azzurro profondo del Golfo del Tigullio, dove il tempo scorre più lento ed è meraviglioso passeggiare abbracciati dai vivaci colori delle case: vi racconto cosa vedere a Zoagli, meta forse ancora poco conosciuta ma che vi farà innamorare.

piazza XXVII Dicembre zoagli
Piazza XXVII Dicembre a Zoagli

Personalmente, ho amato Zoagli appena scesa dal treno sul binario: la ferrovia vista mare mi ha subito fatto comprendere che mi trovavo in un borgo marinaro “perla del Tigullio”.
La piccola salita ombreggiata da cui si apre un rilassato panorama collinare con le moderne ed eleganti case dipinte sparse nel verde, delizia lo sguardo e si fa promessa di una destinazione emozionante.

Veduta dalla stazione

Sensazione più che confermata dall’arrivo nel cuore del borgo, in Piazza XXVII Dicembre, la piazzetta vivacizzata dalle tipiche case multicolore e sovrastata dall’imponente ponte della ferrovia che lascia intravedere il blu del mare poco lontano; come anche per la bellissima Sori, trovo che sia un valore aggiunto: sarà che amo spostarmi in treno, ma osservare i convogli passare lassù in alto mi regala un pensiero di libertà.

Una sosta sulle panchine della piazza principale di Zoagli è uno dei modi migliori per entrare in contatto con la sua tranquilla dimensione a misura d’uomo, magari gustando un fresco gelato in estate o, in tutte le stagioni, la golosa focaccia ligure che da queste parti è superba!

La piazza principale con il ponte della ferrovia

Poco distante, in direzione opposta a quella che conduce al mare, raggiungete poi Piazza San Martino su cui si staglia l’omonima chiesa parrocchiale anticipata dalla tipica pavimentazione ligure a mosaico, i cosiddetti “risseau”: l’interno vanta numerose opere di artisti locali.

Chiesa San Martino Zoagli

Cosa vedere a Zoagli: la spiaggia e l’incanto della Passeggiata Canevaro

Un borgo del magnifico Golfo del Tigullio non può che avere un legame speciale con il mare: passando sotto al ponte della ferrovia, ecco che appare la spiaggia, di sabbia e ciottoli punteggiata dagli scogli.

Spiaggia Zoagli
La spiaggia di Zoagli

Una cornice unica che non ha nulla da invidiare alle più note località balneari della zona.

Ma il meglio deve ancora arrivare: dalla spiaggia parte la spettacolare Passeggiata Canevaro, vanto di Zoagli, una passeggiata a picco sulle onde che a me ha fatto esclamare un sincero “Wow” e ha “riconciliato con il mondo”.
Camminando lungo il percorso, il canto del mare, il riverbero della luce a pelo d’acqua e la magnificenza della costa creano una “dimensione altra” da cui non si vorrebbe mai tornare indietro.

Passeggiata Canevaro Zoagli
Passeggiata Canevaro Zoagli

Non mancano panchine scavate nella roccia per fermarsi a godere di tanta bellezza e un punto panoramico invidiabile: una piattaforma circolare da cui sembra di trovarsi sulla prua di una nave!

E non finisce qui: completano l’esperienza uno sguardo alla Torre Saracena e le scalette per scendere sugli scogli.

Come arrivare

L’opzione che mi sento di consigliare, anche per esperienza diretta, è quella di raggiungere Zoagli in treno: il borgo è servito dalla comodissima stazione ferroviaria sulla linea Sestri Levante – Genova – Savona – Ventimiglia.

Invece, in auto, percorrete l’autostrada A12 con uscita al casello di Chiavari o Rapallo e proseguimento lungo la strada statale.

Conoscere una regione, un territorio, una realtà turistica con gli occhi di chi vive quei luoghi da sempre può essere un valore aggiunto alla visita.
Allo stesso modo, far raccontare la propria attività nel travel da chi ha una fervida passione per il settore ed esperienza di anni nella scrittura, può essere un’ottima occasione per raggiungere il cuore dei lettori.
Vi aspetto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap