Braies, cosa vedere in un luogo da fiaba

braies lago

Nel cuore delle Dolomiti, in Alta Val Pusteria, esiste un autentico luogo da fiaba dove dimenticare la frenetica vita della città, il caos di vie trafficate e il grigiore del cemento: Braies e i suoi spettacolari dintorni.

Una vera perla delle montagne italiane, un paesaggio rigenerante immerso nel verde in cui si respira un’atmosfera d’altri tempi e a misura d’uomo.

Qui, tra natura incontaminata, antichi forti e il pittoresco lago c’è davvero molto da vedere e da vivere.

Cosa vedere a Braies, gioiello delle Dolomiti

Una vacanza a Braies è l’ideale per gli amanti della montagna, per chi adora praticare sport all’aria aperta e lasciarsi incantare da un paesaggio fiabesco.

Per gli escursionisti una meta perfetta è l’Altopiano Prato Piazza, tra la Croda Rossa d’Ampezzo e il Picco di Vallandro.
Un tesoro naturale di pascoli alpini ideale per dedicarsi al trekking in estate e allo sci di fondo in inverno.
Dall’altopiano si apre una vista mozzafiato sulle Tre Cime di Lavaredo, sul Monte Cristallo e la Tofana e, nei pressi del Rifugio Vallandro, sorge l’ottocentesco Forte Prato Piazza che fa parte delle fortificazioni austriache lungo il confine italiano.

Una delle attrazioni turistiche del territorio è senza alcun dubbio il celebre Lago di Braies, uno dei laghi naturali più belli dell’Alto Adige.
Il lago, appartenente a pieno titolo al Patrimonio dell’Umanità UNESCO, lascia senza parole grazie alle acque cristalline che sfumano in varie gradazioni di verde e il paesaggio incredibile che lo abbraccia.
Sulle sue rive sorge una graziosa chiesetta costruita nei primi anni del Novecento e dedicata alla Divina Madre Dolorosa.
Affittate una barca e navigate sulla sua superficie ammirando abeti e montagne o passeggiate lungo le sue sponde per rilassarvi lontano da ogni pensiero.

Altra meta da non perdere è la sorgente termale di Braies Vecchia le cui acque hanno rinomate proprietà curative per il sistema cardiocircolatorio, neurologico e per combattere i reumatismi.

Visitando Braies cogliete anche l’occasione di immergervi nella natura del Parco naturale Fanes-Senes-Braies, una delle aree protette più vaste dell’Alto Adige.
Il parco, oltre che per la maestosità delle montagne di roccia calcarea, sorprende per i numerosi laghi naturali che ne impreziosiscono il territorio: il Lago di Dobbiaco, Il Lago dei Colli Alti, il Lago di Limo, il Lago Parom, il Lago de Fojedora e il Lago Piciodel.

A Braies e nelle sue frazioni la vita scorre al ritmo della natura e invita a perdersi tra caratteristiche casette di montagna, verdi prati alpini, chalet, laghi e botteghe artigianali.
Tipici della valle anche i mercati tradizionali tra cui spiccano il mercato di Stegona, il mercato del bestiame e il mercato del contadino.

Tutta la meraviglia dei dintorni

I dintorni sono un altro gioiello da non lasciarsi sfuggire.

Da Braies è possibile raggiungere il paese di San Candido, famoso per il goloso e ottimo strudel, il Parco naturale delle Dolomiti di Sesto e il Plan de Corones, ambita oasi per gli amanti degli sport invernali con ben 32 impianti e 100 chilometri di piste.

Infine, non mancano ristoranti e locali dove gustare il meglio della cucina locale assaporando piatti quali tagliatelle allo speck, canederli con crauti, gnocchetti di zucca, strudel e molte altre specialità.

In qualunque periodo dell’anno, Braies è un vero paradiso naturale dove rigenerarsi e immergersi in un’atmosfera di rara bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share via
Copy link
Powered by Social Snap